Rio 2016: taekwondo, sensori anche nel caschetto

Introdotti sensori sul caschetto

Rio 2016: taekwondo, sensori anche nel caschetto

Un errore dell'arbitro a Pechino ha dato il via alla rivoluzione: a Londra erano stati applicati sul paracolpi toracico, in questa edizione via libera anche al video challenge

Il taekwondo è uno sport coreano di origine antiche ma all’Olimpiade di Rio 2016 si adatterà al passare dei tempi e metterà in mostra tutte le sue innovazioni tecnologiche. “Abbiamo deciso di investire nella tecnologia per aiutare gli arbitri. Voglia che a vincere sia il miglior combattente”, ha detto il delegato della federazione internazionale (WTF) Phillippe Bouedo alla vigilia della rassegna olimpica.

Prima delle olimpiadi di Londra 2012, infatti, le decisioni sulle assegnazioni dei punti derivavano esclusivamente dal giudizio dell’ arbitro di gara. E come sappiamo sbagliare è umano. Eclatante fu il caso dell’inglese Sarah Stevenson, ai Giochi di Pechino 2008, eliminata inizialmente dalla competizione dopo che un colpo  non era stato ravvisato dall’arbitro. Il verdetto fu poi invertito a posteriori dopo avere visionato le immagini televisive e l’atleta in questione riuscì poi a conquistare la medaglia di bronzo.

Nell’edizione seguente dei Giochi di Londra 2012 furono quindi introdotto i sensori elettronici applicati al paracolpi toracico dell’atleta, in grado di registrare i colpi ricevuti. Tuttavia solo dall’Olimpiade di Rio anche il caschetto di protezione sarà dotato di sensori di impatto. Questo permetterà un conteggio ancor più preciso dei colpi, in particolar modo di quelli al volto, che spesso risultano essere decisivi per la sorte dell’incontro.

Un’altra innovazione sarà rappresentata dalla possibilità offerta all’atleta e allo staff tecnico di poter richiedere durante l’incontro la visione del replay. Questo avverrà nel caso di colpi dubbi, come succede ormai in tantissimi sport olimpici, come pallavolo, beach volley, scherma o tennis.

 

taekendo

 

Altre innovazioni a Rio inerenti il taekwondo riguarderanno il pre-gara. Per intrattenere il pubblico, prima degli incontri, ci saranno dimostrazioni acrobatiche di questa disciplina a ritmo di musica. E’ stato inoltre modificato il campo di gara, che non avrà più forma circolare bensì sarà ottagonale: questo eviterà che gli atleti si rifugino agli angoli del tappeto in posizione di difesa.

 

taekendo 2

 

Saranno introdotte inoltre penalità ogni volte che un atleta rimarrà per un certo periodo di tempo senza tentare l’attacco.

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0