Nuoto: gli Usa in vasca con un software di Bmw

Nuoto: gli Usa in vasca con un software di Bmw

Le prestazioni del nuotatore sono registrate da una telecamera subacquea e le immagini elaborate da un software per scomporre il comportamento delle varie parti del corpo e offrire ai tecnici elementi sui quali lavorare

All’ultima edizione dei Giochi di Londra 2012 la squadra statunitense del nuoto è stata la più medagliata: ben 31 le medaglie conquistate, di cui 16 d’oro.

Nonostante questi dati entusiasmanti, la squadra statunitense non ha certo smesso di inseguire miglioramenti per continuare a raccogliere successi fra le corsie. Dalla collaborazione con la Bmw, la casa motoristica tedesca partner ufficiale del Comitato olimpico statunitense, è nato infatti un sistema personalizzato di registrazione biomeccanica degli atleti del nuoto. Gli atleti americani durante le sedute di allenamento pre-olimpico sono così scesi in acqua muniti di una serie di sensori luminosi applicati in specifiche parti del corpo: caviglie, ginocchia, anche, spalle e polsi.

La prestazione del nuotatore viene inoltre registrata con un telecamera subacquea e le immagini elaborate da un software: attraverso questa metodica è possibile analizzare i movimenti dell’atleta durante la sua performance attraverso la registrazione degli angoli raggiunti dai singoli distretti corporei e confrontare questi dati con i tempi misurati al cronometro.

Questo strumento permette di capire come cambiamenti anche minimi nella forma e nella tecnica dell’atleta possano influire sull’intera performance, uno strumento fenomenale nelle mani degli allenatori.

 

COLORADO SPRINGS, CO - JUNE 20: XXXXXXX at the US Olympic Training Center June 20, 2012 in Colorado Springs, Colorado. (Photo by Justin Edmonds/Getty Images) *** Local Caption ***

 

La tecnologia utilizzata da Bmw per lo sviluppo  delle proprie automobili viene quindi applicata agli essere umani, e le potenzialità sembrano davvero impressionanti. “Sviluppare questa tecnologia innovativa per gli atleti della squadra olimpica di nuoto Usa è stato molto interessante e sicuramente avrà un seguito“, ha spiegato Dirk Rossberg, responsabile del dipartimento tecnologia di BMW.

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0