Fitness: tecnologia da indossare con la tuta di Athos

Fitness: tecnologia da indossare con la tuta di Athos

I sensori di cui è dotata riferiscono esattamente i dati sul lavoro svolto, misurando al tempo stesso lo sforzo muscolare, le pulsazioni e la respirazione

La tecnologia indossabile è uno dei principali trend del momento nel mondo del fitness e in questo campo a spiccare è Athos, una tuta da allenamento, che ha al suo interno ben 14 sensori nella maglia e 8 nei pantaloncini. Sensori che sono in grado di registrare lo sforzo muscolare e di elaborarlo tramite una app sullo smartphone. I sensori di cui è dotata la tuta indicheranno esattamente come e quanto si è lavorato, misurando al tempo stesso lo sforzo muscolare, le pulsazioni e la frequenza respiratoria.

 

athos 3

 

Athos è stata realizzata due studenti di ingegneria dell’Università di Waterloo, in Canada, che l’hanno ideata e prodotta grazie ai 3,5 milioni di dollari finanziati dalla “Social+Capital Partnership” dell’investitore Chamath Palihapitiya.

 

athos

 

Non potendo permettersi un personal trainer e, stufi di dover sempre ripetere i medesimi esercizi, un bel giorno Dhananja Jayalath e Christopher Wiebe si sono messi a pensare ad un modo per tenere sotto controllo i loro muscoli mentre si allenavano: partendo dall’idea di utilizzare  dei cerotti adesivi attaccati al corpo attraverso i quali misurare l’energia bruciata, i due ingegneri hanno poi perfezionato l’idea mediante l’impiego di un serie di sensori, incorporati direttamente nel tessuto della tuta, che registrano qualunque attività elettrica del corpo, trasformandola in dati  che vengono trasmessi alla app (scaricabile gratuitamente).

 

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0