Elevation Mask 2.0: come simulare l’allenamento in alta quota

Elevation Mask 2.0: come simulare l’allenamento in alta quota

La funzione della maschera consiste nel limitare il flusso d'aria tra le narici e la bocca, simulando l'effetto che si ha in montagna

Con l’esposizione all’alta quota si ha un’ immediata riduzione del VO2max, il massimo contenuto di ossigeno consumato  per minuto (circa il 10% ogni 1000 m di quota a partire dai 2000 metri). Sulla cima dell’Everest, ad esempio, la massima capacità aerobica è del 25 percento maggiore rispetto al livello del mare. Essendo in rapporto diretto con la densità dell’aria, la resistenza diminuisce con l’aumentare della quota e ciò comporta dei vantaggi nelle discipline sportive di velocità, perché parte dell’energia spesa per vincere la resistenza dell’aria può essere utilizzata per il lavoro muscolare.

 

etm
La funzione della maschera Elevation Training Mask consiste nel limitare il flusso d’aria tra le narici e la bocca, simulando l’effetto dell’allenamento in quota. L’obiettivo principale dell’allenamento in montagna è aumentare il metabolismo aerobico, ovvero aumentare la capacità di utilizzo dell’ossigeno. La teoria è: più ossigeno trasporti ai muscoli e maggiore sarà la prestazione atletica.

 


La Elevation Training Mask viene incontro alle esigenze degli atleti professionisti che vogliono incrementare la loro resistenza polmonare allenando il proprio organismo in una situazione controllata di carenza di ossigeno. Ma perché la montagna aumenta il metabolismo aerobico? La spiegazione è semplice: in altura, la pressione dell’ossigeno diminuisce gradualmente più si sale. Questa decremento è in grado di generare una risposta fisiologica chiamata eritropoiesi. In altre parole, il meccanismo che si innesca è quello della produzione di nuovi globuli rossi, le cellule che trasportano l’ossigeno. Ma le ragioni non sono solo queste. Numerosi studi hanno messo in luce che non è solo l’eritropoiesi a dare benefici sulla prestazione atletica, ma anche gli enzimi, proteine fondamentali per il corretto funzionamento del nostro corpo che agiscono da vere e proprie “navette di trasporto” dell’ossigeno verso i globuli rossi: maggiore è la loro attività e più ossigeno verrà “caricato e scaricato” dai globuli rossi aumentando così la prestazione atletica.

 

etm3

 

Con in sistema brevettato di regolazione delle valvole di flusso si ha la possibilità di simulare altitudini dai 3000 ai 18000 piedi. Molto utilizzata nella preparazione di atleti che praticano sport da combattimento, come ad esempio mixed martial arts (Mma), pugilato e altri, Elevation training mask a oggi trova riscontro anche nell’allenamento per sport come triathlon, crossfit, ciclocross, e gare di fondo.

 

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0