Nuoto: a Rio arriva il contatore digitale

Nuoto: a Rio arriva il contatore digitale

Prodotto da Omega sarà posto sul fondo della vasca in ogni corsia: si aggiorna automaticamente quando l'atleta colpisce il bordo della vasca. Sperimentato ai Mondiali di Kazan

Un nuotatore che affronta prove di lunga distanza come gli 800 e i 1500 stile libero può perdere il conto delle vasche che mancano alla fine della sua prova. Sicuramente il coach a bordo vasca può dare indicazioni in merito, ma per la prima volta, dopo l’esperimento effettuato ai Mondiali di nuoto del 2015 a Kazan (in Russia), ai Giochi olimpici di Rio 2016 nelle prove di nuovo verrà introdotto il contatore digitale. Prodotto da Omega, il contagiri digitale, è posto sul fondo della vasca in ogni corsia e viene aggiornato automaticamente quando l’atleta tocca la piattaforma sul bordo, ad ogni virata e al tocco finale.

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0